Mese: Luglio 2019

Perché sottoscrivere un compromesso immobiliare?

Nella compravendita di case, spesso si parla di “compromesso“. In termini più tecnici verrebbe chiamato contratto preliminare di compravendita immobiliare, ma poco cambia: rimane un contratto con cui il compratore si impegna a comprare, ed il venditore si impegna a vendere, un immobile. Non è un contratto di compravendita, perché di fatto il proprietario della casa rimane ancora il proprietario della casa. Le due parti si impegnano, però, a stipulare l’atto di compravendita in futuro.

Sostanzialmente questo contratto serve sia per l’una che per l’altra parte:

  • L’acquirente si assicura di avere un contratto, firmato e giuridicamente valido, con cui il proprietario dell’immobile desiderato si impegna a venderglielo;
  • Il venditore si assicura di avere un contratto, firmato e giuridicamente valido, con cui il compratore si impegna a tirare fuori la somma necessaria a comprare la sua casa.

Oltre al valore giuridico del contratto, sul piatto vengono messi anche dei soldi. Già, perché normalmente il preliminare prevedere una caparra confirmatoria. Questa somma, che il compratore dà al venditore, ha altrettanto un doppio fine:

  • Per l’acquirente si tratta di un anticipo sulla somma dovuta per l’acquisto della casa;
  • Per il venditore si tratta di una rassicurazione, in quanto se il compratore dovesse poi tirarsi indietro questo potrà tenersi la caparra a titolo di risarcimento (e non solo).

Vuoi scoprire il metodo per vendere casa velocemente ed al miglior prezzo? Clicca qui>>> 

Vendere la prima casa e comprarne un’altra: come farlo al meglio

Vendere la prima casa per poi acquistarne un’altra è un’operazione molto comune. Il problema, come spesso accade, sono le leggi italiane che rendono un pochino macchinosa la questione. In particolare, saprai forse che esistono dei bonus per la prima casa che ti permettono di accedere ad interessanti sgravi fiscali sull’immobile che andrai ad acquistare. Nel caso in cui tu ne abbia già uno da vendere, tuttavia, è necessario farlo nei modi e nei tempi previsti; la pena non è soltanto l’impossibilità di accedere agli sgravi fiscali, ma talvolta addirittura una multa salata.

In questa guida voglio rendere molto semplice l’argomento, in modo che tu possa sapere esattamente come muoverti per usufruire di tutte le agevolazioni previste.

 

Vuoi scoprire il metodo per vendere casa velocemente ed al miglior prezzo? Clicca qui>>> 

Quanto tempo ci vuole per vendere casa?

Questa domanda è nella top 3 delle più richieste agli agenti immobiliari. Magari hai deciso di vendere un immobile e non hai voglia di aspettare, oppure vuoi solo farti un’idea di quanto tempo possa volerci prima di trovare un compratore. Ovviamente vendere casa non è una cosa che dev’essere fatta con eccessiva fretta, ma altrettanto è vero che servano dei punti di riferimento.

Come puoi immaginare ci sono tantissime località, case, tipi di acquirenti, quartieri, mode, trend di mercato e via dicendo. Questo rende molto difficile riuscire a stimare i tempi di vendita di una casa: ho conosciuto persone che si sono fissate con un certo prezzo di vendita e non sono riusciti ad ottenere nemmeno una visita nell’arco di sei mesi; ho conosciuto imprenditori edili che realizzano progetti di lunghe vedute, al passo con i tempi, e che riescono a vendere su carta tutti gli appartamenti di una palazzina prima ancora che la struttura esterna assomigli a quel che dovrebbe diventare.

Insomma, dobbiamo fare le dovute distinzioni. Alla fine della guida potrai farti un’idea del tempo che passerà prima di riuscire a trovare un compratore per la tua casa, ma ricorda: alle volte è anche questione di fortuna. Talvolta c’è una giovane coppia di sposi che passeggia con un gelato davanti ad un’agenzia immobiliare, si ferma un secondo a guardare le case, e tac. Scatta qualcosa. Si incuriosiscono di una casa, prenotano una visita, se ne innamorano e comprano. Succede anche questo. Altre volte ci sono tutti i presupposti per vendere casa in fretta e sembra che nessuno noti l’annuncio, per quanto super pubblicizzato. Alla dea bendata della fortuna dobbiamo riconoscere, mediamente, un 25% di importanza.

 

Vuoi scoprire il metodo per vendere casa velocemente ed al miglior prezzo? Clicca qui>>>