Revocare l’incarico all’agenzia immobiliare, come e quando farlo

Sending
User Review
0 (0 votes)

Hai scelto di affidarti ad un’agenzia immobiliare, ma i suoi servizi non ti soddisfano o ci hai ripensato. Magari il professionista non ha saputo assisterti nel modo giusto, oppure hai trovato un acquirente senza passare attraverso il tuo agente. In ogni caso, ora vuoi sapere come dare disdetta dell’incarico.

L’operazione è piuttosto semplice, e richiede semplicemente tre passaggi:

  • La lettura del contratto sottoscritto con l’agenzia, per capire se ci siano penali e quali siano i termini più adatti per procedere con la disdetta;
  • La scrittura di una raccomandata A/R, di cui troverai un esempio più in basso, per segnalare all’agenzia la revoca dell’incarico di vendita;
  • Il recapito della raccomandata all’agenzia immobiliare incaricata.

Niente di difficile, dunque, e nella maggior parte dei casi niente di costoso. Andiamo a vedere come devi procedere, e come evitare le “trappole” che potrebbero attenderti.

Come dare disdetta dell’incarico

Partiamo dalla regola generale: per revocare l’incarico devi scrivere una raccomandata che riporti:

  • I tuoi dati
  • I dati dell’agenzia
  • Gli estremi dell’incarico (per sicurezza)
  • L’espressa dicitura che intendi revocare, con effetto immediato o anticipato, l’incarico di vendita

Niente di difficile, dunque. Andiamo a vedere un esempio di come potrebbe essere scritta questa raccomandata.

Mario Rossi

Nato a Torino, il 24/10/1993

Residente in via Cigna 13, Torino, TO

RSSMRA93R24L219B

Sptt.le Agenzia VendoPoco&Male

Viale della Speranza, 15

10129

Torino (TO)

P.IVA 116600713215

Con la presente, comunico la mia volontà di revocare l’incarico di vendita relativo al mio immobile sito in Via Cigna, 14, a Torino. Il mandato di riferimento è stato stipulato con la Vostra agenzia in data 12/01/2019, con scadenza prevista per il 12/04/2019.

RigraziandoVi per la cortesia e per il servizio offerto,

Mario Rossi

Niente di difficile, dunque, almeno finché non si mettono di mezzo eventuali penali e clausole di contratto che abbiamo dimenticato di leggere. Ecco perché dobbiamo fermarci un attimino, leggere bene il contratto e capire se sia così facile procedere con la disdetta.

Il caso delle penali

Alle volte la disdetta non è un’operazione gratuita. Alcune agenzie immobiliari, per tutelarsi, scelgono di imporre il pagamento di una somma ai clienti che chiedono di revocare l’incarico prima del termine. La somma in questione può essere più o meno grande, per cui è bene leggere con attenzione il contratto prima di spedire la raccomandata.

Se la penale è eccessivamente alta, possiamo anche pensare di lasciar scadere il contratto. D’altronde gli incarichi hanno solitamente una durata breve, anche di  soli 6 mesi. Magari mancano un paio di settimane alla scadenza, e ci conviene attenderla senza innescare trattative (altrimenti è frode al mediatore) piuttosto che pagare la penale.

Anche alla scadenza, però, dobbiamo rimanere attenti ed essere fedeli a quel che troviamo nell’incarico. In alcuni casi, infatti, è possibile che il contratto contenga una clausola di rinnovo automatico se non altrimenti specificato (di solito 20 giorni prima della scadenza).

In questo caso, piuttosto che pagare la penale, potremmo attendere la scadenza ma inviando comunque una raccomandata. Nella lettera, anziché chiedere la revoca con effetto immediato che ci causerebbe l’immediato pagamento della penale, potremo semplicemente specificare la nostra volontà di non rinnovare in automatico l’incarico alla sua scadenza.

Se invece il rinnovo automatico non è previsto, basta attendere la scadenza del contratto e questo cesserà in automatico di avere effetto tra le parti. In ogni caso, se non sono previste penali è sempre comodo e facile inviare una raccomandata con effetto immediato.

Qualora il mandato non fosse in esclusiva, comunque, puoi sempre decidere di affidarti ad un’altra agenzia senza dare disdetta alla precedente.

Nel complesso, ti basta leggere il tuo contratto e fare i conti di conseguenza.

Quando conviene revocare l’incarico?

Con il massimo rispetto per il lavoro di tutte le agenzie immobiliari del nostro Paese, a volte la revoca dell’incarico è inevitabile. Quando la casa rimane invenduta per molto tempo, oppure l’agente non è in grado di dedicare al nostro immobile il tempo necessario, è meglio rivolgersi altrove.

In tanti anni di lavoro nel mercato immobiliare ho visto molti immobili passare di mano. Anche cinque o sei volte per immobile, in alcuni casi. Alle volte sono i proprietari degli immobili ad aspettarsi troppo dalla loro casa, altre volte è colpa dell’agente se l’immobile non si vende.

Ecco alcune cose che ti consiglio di controllare per verificare se il tuo agente immobiliare sta facendo un buon lavoro:

  • L’immobile è sponsorizzato (non soltanto presente) sui principali portali di annunci immobiliari in Italia?
  • Gli annunci sono scritti in modo efficace e presentano delle foto che valorizzano al massimo gli ambienti?
  • Nella sede fisica dell’agenzia, la tua casa è ben visibile oppure è esposta in modo poco efficace?
  • Il tuo professionista ti ha seguito nella vendita, dandoti qualche buon consiglio sull’home staging?
  • Il prezzo a cui la casa è stata messa in vendita rispecchia il suo vero valore, oppure l’agente ti ha proposto un prezzo molto alto solo per portare a casa l’incarico?

Questi sono i principali spunti che possono aiutarti ad orientare la tua scelta. Ecco, però, qualche errore che potresti stare commettendo tu stesso e che sta rendendo meno efficace il lavoro dell’agenzia:

  • Quando ci sono visite, presenti la tua casa al meglio delle sue potenzialità?
  • Hai lasciato che il professionista potesse fissare un prezzo congruo per l’immobile, o lo hai costretto ad accettare la tua richiesta?
  • Stai dando sufficiente disponibilità per le visite degli interessati?
  • Hai dato almeno 6 mesi di tempo all’agente per provare a vendere la tua casa, o hai deciso di gettare la spugna dopo i primi insuccessi?

Vendi casa prima e meglio

Spero che tu sia riuscito a capire tutto ciò che c’è da sapere sulla revoca dell’incarico all’agenzia immobiliare. Se vendere casa si stra rivelando più difficile del previsto, ti consiglio di leggere la mia guida completa Vendi Casa Prima&Meglio®. All’interno della guida troverai tutti i più importanti consigli su:

  • Fissare il prezzo di casa nel modo congruo;
  • Scegliere un agente immobiliare davvero efficace che possa vendere casa tua in tempi stretti;
  • L’uso del web per riuscire a sponsorizzare la tua casa e attirare acquirenti;
  • Gli errori da non commettere quando si cerca un acquirente e quando si passa alla trattativa.

Spero la guida ti sia di aiuto quanto la spiegazione della raccomandata da inviare al tuo attuale agente immobiliare. Per tanti altri contenuti come questo, fai un salto sulla homepage del sito e registrati alla mia newsletter!

Disclaimer: Quando si parla di agenti immobiliari, il termine corretto sarebbe “incarico”. Nella guida si trova talvolta “mandato” per evitare l’eccessiva ripetizione di “incarico”, e perché questo termine viene spesso utilizzato nel linguaggio colloquiale.

Leave a Reply